Logo Neurobit Systems


 
English-United Kingdom: Neurobit Systems: Neurofeedback & Biofeedback equipment Deutsch-Deutschland: Neurobit Systems: Geršte zum Neurofeedback und Biofeedback franÁais-France: Neurobit Systems: Appareils pour le neurofeedback et le biofeedback Italiano-Italia: Neurobit Systems: Impianti per neurofeedback e biofeedback  
English-United States: Neurobit Systems: Neurofeedback & Biofeedback equipment Deutsch-÷sterreich: Neurobit Systems: Geršte zum Neurofeedback und Biofeedback Español-España: Neurobit Systems: Equipos para el neurofeedback y biofeedback Português-Portugal: Neurobit Systems: O Equipamento Neurofeedback e Biofeedback  
English-Canada: Neurobit Systems: Biofeedback & Neurofeedback equipment Deutsch-Schweiz: Neurobit Systems: Geršte zum Biofeedback und Neurofeedback Español-Mťxico: Neurobit Systems: Equipos para el neurofeedback y biofeedback polski-Polska: Neurobit Systems: SprzÍt do neurofeedbacku i biofeedbacku  

Raggiungere di più, funzionare meglio, vivere con gioia
La chiave è la retroazione

Ricerche legate al neurofeedback nell'addestramento per successo

Onde Alfa

1978

Hardt i Kamiya hanno affermato che, l'aumento di partecipazione delle onde Alfa fa abbassare il livello dell'angoscia (e viceversa: la partecipazione minore delle onde Alfa è legata all'aumento delle angosce). Hanno osservato pure che, all'aumento della presenza delle onde Alfa è accompagnato l'aumento della creatività ed efficacia psichica, specialmente nelle condizioni della competizione.

1978

Con le ricerche indipendenti Watson ha confermato l'influenza contro le angosce dell'addestramento per le onde Alfa. Inoltre ha notato la permanenza dell'effetto raggiunto durante 18 mesi seguenti dopo aver finito l'addestramento. Ha notato anche il miglioramento nel funzionamento della memoria a lungo termine, nella velocità d'elaborazione dei dati, nella perspicacia e nel prendere le decisioni.

1984

Hartfield (e poi anche Crews i Landers) hanno osservato notevole aumento della presenza delle onde Alfa nei dintorni della tempia e del cocuzzolo sinistri dai bersaglieri, arcieri, giocatori del golf, poco prima dello sparo/colpo.

1993

Hardt e Gale hanno affermato che, con l'aumento della partecipazione delle onde Alfa si osserva notevole l'aumento nella scorrevolezza di creare concetti e immagini, la quale costituisce una base per risolvere i problemi.

1994

Sterman e altri hanno dimostrato che, l'affaticamento causa il durevole indebolimento delle onde Alfa, con cui è accoppiata eccessiva attenzione per il mondo esterno, angosce e la rigidezza nel risolvere i problemi.

1994

Sterman e altri ha notato che, quando il cervello s'impegna nei processi di conoscere, il livello delle onde Alfa si cambia ciclicamente nei certi punti della corteccia cerebrale. Quando il processo d'elaborazione dei dati viene finito, si nota il ritorno allo stato della "sincronizzazione alimentaria" con la prevalenza delle onde della lunghezza di 8-10Hz. Rallentamento nel ritorno alla sincronizzazione è legato al peggioramento dei processi di riconoscimento, ricordare e accoppiamento.

2001

Putnam ha sottoposto un gruppo dei soldati al neurofeedback, il quale rinforzava le onde Alfa tenendo gli occhi aperti. Quest'addestramento, tranne aumento dell'ampiezza delle onde Alfa, provocava l'indebolimento delle onde Theta. L'autore suggerisce la sua utilità profilattica prima degli incarichi da eseguire sotto una forte pressione, richiedenti di tenere a lungo l'attenzione fissata sull'ambiente esterno. Tale addestramento può neutralizzare l'effetto di "esaurimento psichico".

Sub-lungezza superiore delle onde Alfa

1994

Craford e altri hanno accertato che, dalle persone con una memoria migliore e piķ durevole, con minore numero degli sbagli commessi e con prendere decisioni più efficiente, nello stato di concentramento, si nota nell'emisfero cerebrale sinistro piķ grande del solito l'aumento delle onde Alfa di alte frequenze.

1999

Le ricerche di Neubauera e altri suggeriscono, che dalle persone più intelligenti si manifesta la minore dissincronizzazione delle onde Alfa d'alte frequenze durante la reazione agli stimoli.

2003

Le ricerche di Klimescha indicano che, la rete dei neuroni responsabile per la memoria semantica è l'attivata sincronicamente nella parte superiore della banda Alfa (circa 12Hz).

Onde SMR

1967

Sterman, esaminando i gatti, ha scoperto le onde ritmiche nella banda di 12-15Hz nei dintorni della cima della testa, durante un'attesa per lo stimolo nello stato immobile e con grande attenzione (onde SMR). Negli esperimenti seguenti gli animali, premiati nei momenti della generazione di queste onde, hanno imparato a generarle "a richiesta". Hanno anche scoperto per caso che, i gatti addestrati in tale modo erano notevolmente piķ resistenti all'effetto delle sostanze quali provocano convulsioni.

1971

Sterman ha scoperto le onde SMR dalla gente. L'addestramento per rinforzare queste onde attenua le manifestazioni dell'epilessia. Le ricerche ulteriori suggeriscono che, tale addestramento aumenta la capacità dell'organismo per mantenere l'omeostasi.

2003

Vernon e altri hanno esaminato l'addestramento per aumentare la partecipazione delle onde SMR. Con aumento della loro ampiezza si notava la diminuzione del livello delle onde Theta ed anche delle onde Beta delle frequenze superiori. L'addestramento notevolmente migliorava i risultati dei testi di memoria lavorativa ed anche, nel certo grado, l'attenzione.

Onde Theta

1974

Beatty e altri hanno notato che, le occupazioni monotone sono legate all'aumento della percentuale delle onde Theta. L'addestramento per abbassare la loro partecipazione, diminuiva il numero degli errori commessi dai radaristi.

1993

O'Hanlon e Kelly hanno affermato la relazione fra generazione delle onde Theta e il numero degli errori commessi dagli autisti di camion sulle lunghe distanze.

1996

Rasey e altri hanno stabilito che, gli studenti ottengono i risultati notevolmente migliori nelle prove visivo - uditive grazie ad impiegare l'addestramento per abbassare la partecipazione delle onde Theta e per aumentare il percentuale delle onde SMR.

Sincronia delle onde Alfa

1958

Garroute e Aird hanno affermato che, per 75% dei simmetrici convogliari del EEG da entrambi emisferi cerebrali, le onde Alfa e Beta si caratterizzano del alto grado della sincronia (spostamenti nel tempo delle onde da entrambi emisferi non superavano 5-10ms). Loro hanno posto un'ipotesi che esiste lo stimolatore centrale, il quale forza il lavoro sincronico degli emisferi cerebrali.

1973

Banquest (e poi anche Levine e altri) hanno scoperto notevolmente più alta sincronia delle onde Alfa delle entrambi emisferi dalle persone rimanenti nello stato della meditazione profonda. Dalle stesse persone, mentre risolvevano i problemi analitici, è stata verificata la partecipazione maggiore dell'emisfero sinistro, e invece per risolvere i problemi spaziali si notava la maggiore partecipazione dell'emisfero destro, che nel gruppo di controllo dove non si praticava la meditazione.

1974

Fehmi ha stabilito che, il ciclo delle sessioni d'addestramento per aumentare la sincronia delle onde Alfa fra molti punti della corteccia cerebrale ha dato i risultati nella forma di miglioramento delle molte funzioni psichiche, come: concentrazione, perspicacia, autocoscienza, intuizione, tranquillità e soddisfazione della vita. Fehmi considera che, il livello della sincronia delle onde Alfa nello stato di rilassamento costituisce la misura della comunicazione fra i singolari campi nel cervello, in particolare fra i suoi emisferi.

2001

Tornton ha scoperto la relazione fra la coerenza delle onde Alfa nell'emisfero sinistro, e i risultati ottenuti nelle prove della memoria uditiva.

Revisione è stata elaborata utilizzando:

S.L.Norris, M.Currieri: "Performance Enhancement Training through Neurofeedback" w J.R.Evans, A.Abrabanel: "Introduction to Quantitative EEG and Neurofeedback", Academic Press, 1999.

Nel caso vuoi saperne di più...

  • Neurobit Lite - L'impianto portatile per l'addestramento della mente, per l'uso domestico.

  • Neurobit Optima - Apparecchiature portatili per neurofeedback, biofeedback e l'acquisizione di dati fisiologici.

  • Link - Fonti delle informazioni supplementari del neurofeedback.

Neurobit Optima - Apparecchiature portatili per neurofeedback, biofeedback e l'acquisizione di dati fisiologici

Neurobit Optima

Addestramento della mente con l'uso del neurofeedback più facile che mai.

ContattoModulo di contatto   PrecedenteNeurofeedback: le domande più frequenti   HomeImpianti per neurofeedback / biofeedback EEG   AltoRicerche legate al neurofeedback   SeguenteFonti supplementari riguardanti il neurofeedback